Eccoci qua!

FEDERICA
CROCI
MARIA
BRESCANCIN

Sono formata in Arteterapia presso il “Centro di Artiterapie” di Lecco.

Iscritta al Registro Professionale degli Arte Terapeuti A.p.I.Ar.T. n.371 (Associazione Professionale Italiana Arte Terapeuti).

Specializzata anche come “Praticienne” in semiologia dell’espressione, metodo Arno Stern (direttore Irse-Parigi). 

Diplomata in pittura e restauro pittorico presso l'Accademia "Aldo Galli" di Como.

La mia formazione accademica ha fatto sì che la mia attività lavorativa da sempre si sia collocata nell’ambito del restauro di dipinti e affreschi e dello studio e della pratica dei linguaggi espressivi.

Negli anni ho partecipato a numerosi corsi di formazione, seminari e convegni su tematiche artistiche, psicologiche e pedagogiche.

 

Da anni, progetto e conduco atelier di libera espressione artistica, di pedagogia creativa e di arteterapia presso musei, scuole, enti pubblici e privati, studi di psicologia. 

Progetto e conduco incontri di formazione.

Sono arteterapista presso il Centro per la Cura dei Disturbi del Comportamento Alimentare “Villa Miralago” di Cuasso al Monte - VA.

Ho al mio attivo mostre personali e collettive e classificazioni di merito in diversi concorsi artistici.

Sono formata in Drammaterapia presso il “Centro di Artiterapie” di Lecco.

Sono socia S.P.I.D. (Società Professionale Italiana di Drammaterapia).

Diplomata in  Illustrazione presso l’Istituto Europeo di Design di Milano.

Ho proseguito gli studi e la ricerca nell'ambito dell'illustrazione, della letteratura per l'infanzia e della promozione alla lettura.

Ho acquisito specifiche formazioni in teatro di figura e animazione, mimo, clownerie,teatro pedagogico.

Negli anni ho partecipato a numerosi corsi di formazione, seminari e convegni su tematiche artistiche, teatrali, psicologiche e pedagogiche.

Da anni progetto e conduco laboratori teatrali, percorsi espressivi e artistici e di Drammaterapia presso musei, scuole, enti pubblici e privati, studi di psicologia.

Progetto e conduco incontri di formazione.

 

Insieme abbiamo creato..

ARTECONDIVISIBILE

Arteterapia e Drammaterapia lavorano mediante la creatività, la percezione, l'immaginazione. Due tecniche che, se intregrate tra di loro, si completano diventando ancora più efficaci.

 

Le nostre proposte in chiave prevalentemente ludica,  favoriscono l'accesso alle capacità creative che ogni individuo possiede, favoriscono la disponibilità al cambiamento e portano ognuno a riflettere e ad agire in modo diverso dalle abitudini.

 

Sviluppare la propria creatività non è solo un atto artistico, ma predispone ad un atteggiamento di maggiore apertura e curiosità, favorisce una nuova visione degli eventi e aiuta ad individuare strategie nuove per la risoluzione dei problemi.

 

Con il nostro lavoro portiamo le persone ad integrare la loro parte più spontanea in un sistema culturale che invece ci ha sempre insegnato a favorire la parte razionale.

 

 

Alcune delle tecniche utilizzate sono:

 

disegno

pittura

manipolazione

collage

fotografia

improvvisazione teatrale

drammatizzazione

giochi di ruolo

narrazione

creazione di storie

burattini e maschere

 

 

 

Perché usiamo le artiterapie?

"Se ascolto dimentico,
se vedo ricordo,
se faccio, capisco"
- Confucio

E' proprio attraverso il "fare arte" che si possono interiorizzare processi utili nella vita quotidiana.

 

Normalmente si crede che il gioco sia "roba da bambini", in realtà l'adulto si "mette in gioco" ogni giorno nella vita e nelle relazioni con gli altri, interpretando differenti ruoli.


Le artiterapie lavorano scoprendo e potenziando le risorse positive dell'individuo.

ARTECONDIVISIBILE

di Maria Brescancin

P. IVA 03695190128

 

 

info@artecondivisibile.com

+39 349 79 00 603

+39 347 55 49 847

 

Seguici anche su

© 2020 Artecondivisibile

Arteterapia e Drammaterapia sono attività disciplinate ai sensi della legge n.4 del gennaio 2013, art1, comma 2.

Norma UNI 11592 Attività  professionali non regolamentate “ Figure professionali operanti nel campo delle Arti Terapie”